‘A FEMMENA NUN SE COCCA CU’ ‘O CIUCCIO PECCHE’ DICE CA LLE STRACCIA ‘E LLENZOLE

(TRAD.: La donna non va a letto con l’asino perché dice che le strappa le lenzuola)

Proverbio poco lusinghiero per le donne, spesso tacciate di essere troppo frivole. Questo detto è un tipico esempio di come la donna fosse considerata a quei tempi. Se accadeva, per esempio, che una donna lasciasse il proprio marito per un altro che, a detta di tutti, non reggeva il paragone (perché più brutto, più povero, più ignorante, insomma, più “scadente”) questo proverbio era la spiegazione confezionata per lei: la donna va con chiunque; andrebbe perfino con un asino, se non fosse che, a letto, scalciando, potrebbe strappare le lenzuola buone con gli zoccoli.

Gioia Nasti
© Tutti i diritti riservati

Precedente L'avvento degli Angioini Successivo SANT’ULIVIERO, SANT’ULIVIERO OGGE NUN E’ COMME AJERE