A MONECA ‘E CHIANURA: MUSCIO NUN LE PIACEVA E TUOSTO LLE FACEVA MALE

(Trad.: La monaca di Pianura: moscio non le piaceva e duro le faceva male)

Si dice di una persona estremamente indecisa, la quale non riesca a prendere una direzione netta e si tormenti tra due scelte ugualmente interessanti.

Si narra che questa monaca, ormai molto in là con gli anni e assolutamente senza denti né dentiera, si lamentasse perché il pane che le veniva offerto era o troppo duro per lei che era sdentata o troppo inzuppato e a lei non piaceva. Di qui il proverbio (anche con un malcelato doppio senso) che accusa chi non riesce a decidere tra le opportunità proposte.

Gioia Nasti
© Tutti i diritti riservati

Precedente ZI’ PRE’ ‘O CAPPIELLO VA STUORTO!! ACCUSSÌ HA DDA I’ Successivo L’AUCIELLE S’APPARANO ‘NCIELO E ‘E CHIAVECHE ‘NTERRA