‘O CIUCCIO ‘O PPORTA E ‘O CIUCCIO S’’O MAGNA

Tipico proverbio utilizzato per schernire chi offre qualcosa ad un amico o un conoscente e poi ne approfitta, era spesso usato da mio padre quando qualcuno gli regalava qualcosa; poiché mio padre era un signore e non poteva aprire il pacchetto del regalo senza offrirne un po’ a chi lo attorniava, usava canzonare chi ne approfittava sorridendo bonariamente  e recitando questo proverbio.

In pratica, come l’asino, che porta fieno o paglia sul suo dorso e poi ne mangia esso stesso, anche l’amico (il parente o il conoscente) che porta qualcosa, poi ne approfitta per usufruirne anche lui (o lei!!).

Gioia Nasti
© Tutti i diritti riservati

Precedente QUANNO PULECENELLA VA ‘NCARROZZA TUTTE QUANTE ‘O VEDONO Successivo Alluccare, per farsi sentire meglio