‘A CARNE ‘A SOTTO E ‘E MACCARUNE ‘NCOPPA

(TRAD.: La carne sotto ed i maccheroni sopra)

E’ il caso di dirlo, questo proverbio fotografa un mondo sottosopra, in cui le cose importante vengono declassate e quelle futili portate in trionfo. In questo caso, la carne, alimento pregiato e da evidenziare, viene messo sotto alla pasta, che invece è un alimento umile, che costa poco e riempie tanto.

Il proverbio, peraltro molto conosciuto, vuole mettere in evidenza tutte quelle situazioni in cui le cose vanno a rovescio, in cui ciò che è naturale viene stravolto completamente dalla realtà circostante, dove il rispetto, ad esempio, viene rimpiazzato dai soldi, dove la cultura viene messa sotto i piedi dall’ignoranza e dal denaro ed il potere, insomma, dove tutto appare essere in un mondo sottosopra.

Gioia Nasti
© Tutti i diritti riservati

Precedente I Campi Flegrei (3): i laghi flegrei Successivo Charlie Gard, una "star" malgrado se stesso