AVIMMO PERZO A FILIPPO E ‘O PANARO

(TRAD.: Abbiamo perso Filippo e il cesto)

Proverbio utilizzato spesso quando la situazione in cui ci si trova è disperata, cioè quando si è perso tutto. Il personaggio di Filippo pare risalga ad una non ben identificata farsa con Antonio Petito (il famoso Pulcinella), in cui il protagonista, un tale Pancrazio, aveva affidato al suo servo Filippo un cesto con ogni ben di Dio da portare a casa. Il servo, invece di eseguire l’ordine del padrone, si era fermato con i suoi amici ad approfittare del cibo del cesto e, temendo la reazione del padrone una volta tornato a casa, sarebbe poi sparito. “Perdere Filippo e ‘o panaro” dunque è una doppia iattura: non solo il padrone ha perso le cibarie, ma perfino il suo servo. In queste occasioni, non è rimasto nulla da salvare, solo qualcosa per cui dolersi.

Gioia Nasti
© Tutti i diritti riservati

Precedente Le isole napoletane (3): Ischia Successivo "Lasco" e la sua varietà di accezioni